GLASSA ALL’ACQUA SENZA COTTURA

La ricetta di oggi è: Glassa all’Acqua Senza Cottura (senza glutine, uova, latte, burro, panna)! 

Questa è la ricetta collaudata della Glassa all’Acqua Senza Cottura, la meravigliosa Glassa di Zucchero che preparava la mia cara mamma Teresa per glassare le sue ciambelle, una vera bontà!

Questa ricetta si prepara in 1 minuto: basta mescolare 100 g di zucchero a velo con 1 cucchiaio di acqua e il gioco è fatto, la vostra Glassa all’Acqua Senza Cottura è già pronta per essere utilizzata! Più facile di così?!

E poi questa Glassa all’Acqua Senza Cottura si prepara senza cottura, ed è senza glutine, adatta anche ai celiaci, ed è senza latte, senza burro, senza panna e senza uova, adatta anche agli intolleranti. Insomma è adatta veramente a tutti!

E’ l’ideale per glassare ciambelle, biscotti, ciambelline, muffin, cupcake, bignè, enclaire, donuts, torte, e dare quel “tocco in più” ad ogni genere di dolce… E poi con piccolissime varianti si ottengono glasse diverse, una più buona dell’altra: glasse colorate, glassa al caffè, al limone e così via…. Insomma ci sono un’infinità
di ottimi motivi per prepararla…

Tra i tanti tipi di glassa, questa è veramente quella che preferisco: minimo sforzo e massimo risultato!

Non vi resta che mettervi all’opera e preparare questa fantastica Glassa all’Acqua Senza Cottura e sbizzarrirvi a decorare i vostri dolci… 🙂

Alla prossima ricetta!

Tiziana 🙂

Ciambelline con Glassa di Zucchero
Ciambelline con Glassa di Zucchero

Informazioni

  • SENZA glutine
  • SENZA latte
  • SENZA uova
  • SENZA lievito
  • SENZA burro
  • SENZA panna
  • SENZA grassi aggiuntI
  • SENZA addensanti artificiali
  • SENZA sbattitore elettrico
  • SENZA forno
  • SENZA cottura
  • Ricetta VEGETARIANA
  • Ricetta VEGANA

Ingredienti per circa 100 g di glassa

  • 100 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di acqua

NOTA BENE. praticamente ricordatevi di usare 1 cucchiaio di acqua (o altro liquido, ad esempio caffè o succo d’arancia) ogni 100 g di zucchero a velo, trucchetto utile quando dovete prepararne maggiori quantità ed aumentare le dosi qui indicate

Procedimento

  1. Mettete in un recipiente gli ingredienti e mescolate finchè otterrete una crema dall’aspetto colloso.
  2. La Glassa all’Acqua Senza Cottura (senza glutine, uova, latte, burro, panna) è già pronta!
  3. Se la Glassa all’Acqua Senza Cottura è troppo liquida aggiungete ancora qualche pizzico di zucchero a velo, se è troppo compatta aggiungete qualche goccia d’acqua.
  4. é possibile anche realizzare delle glasse colorate con coloranti alimentari commerciali (reperibili nei supermercati più forniti o nei negozi specializzati in cake design) oppure  coloranti naturali come il succo di barbabietola che danno però una colorazione più delicata. Per i dettagli vedi “glasse colorate” nel paragrafo “Varianti” in coda all’articolo
  5. Se cerchi una ricetta collaudatissima per preparare sofficissime ciambelle da glassare clicca su Ricetta 1.000 Ciambelle per leggere la ricetta

Come utilizzare la Glassa all’Acqua Velocissima

  • IMPORTANTE! utilizzate la Glassa all’Acqua sui dolci SOLO quando sono perfettamente raffreddati, NON quando sono ancora caldi, altrimenti la glassa con il vapore e il calore del dolce diventa troppo fluida e cola da tutte le parti!
  • Prima di mangiare i vostri dolci glassati, aspettate che la glassa sia asciugata perfettamente! Ma in quanto tempo asciuga la glassa all’acqua? Sarà necessario aspettare almeno 1 ora, verificate delicatamente con la punta di un cucchiaino in un angolo poco visibile che sia ben indurita 😉
  • Utilizzate la Glassa all’Acqua Senza Cottura (senza glutine, uova, latte, burro, panna) immediatamente, prima che si indurisca troppo, per glassare ciambelle, biscotti, ciambelline, muffin, cupcake, bignè, eclair , donuts e ogni genere di dolce. Se aspettate troppo prima di utilizzarla si indurisce diventa granulosa e difficile da spalmare.
  • Per glassare le torte e le ciambelle versate la Glassa all’Acqua Senza Cottura appena preparata al centro e stendetela velocemente con una spatola o con il dorso di un cucchiaio prima che indurisca. Per glassare completamente una ciambella ne occorrono invece circa 200-300 g (quindi dovete triplicare o almeno raddoppiare lo dosi qui indicate). Per avere solo un effetto solo colato al centro bastano queste dosi
  • Per glassare ciambelline e muffin, donuts, lasciar colare 1-2 cucchiai di Glassa all’Acqua Senza Cottura sulla sommità dei dolcetti per avere un effetto “colato”
  • Pel glassare i biscotti versarvi sopra 1-2 cucchiai di Glassa all’Acqua Senza Cottura e stenderla con il dorso di un cucchiaio

Note

  • QUANTA GLASSA BISOGNA PREPARARE PER GLASSARE UNA TORTA O UNA CIAMBELLA? QUANTA GLASSA BISOGNA PREPARARE PER GLASSARE BISCOTTI E MUFFIN?Per regolarvi con le quantità di Glassa all’Acqua Senza Cottura da preparare per glassare i vostri dolci, considerate che con 100 g di Glassa all’Acqua Senza Cottura (preparata con le dosi qui indicate) si possono glassare circa 10 muffin o ciambelline. Per glassare completamente una ciambella ne occorrono invece circa 200-300 g (quindi dovete triplicare o almeno raddoppiare lo dosi qui indicate).Per avere solo un effetto solo colato al centro bastano queste dosi
Ciambelline con GLASSA ALL'ACQUA SENZA COTTURA
Ciambelline con GLASSA ALL’ACQUA SENZA COTTURA

Varianti

  • GLASSA AL LIMONE: sostituite l’acqua con del succo di limone
  • GLASSA AL CAFFE‘: sostituite l’acqua con caffè espresso
  • GLASSA ALL’ARANCIA: sostituite l’acqua con succo di arancia rossa
  • GLASSE COLORATE: Si possono aggiungere dei coloranti alimentari (meglio se in pasta o in polvere) per colorare la glassa,  acquistabili nei supermercati più forniti o nei negozi specializzati (per le quantità da utilizzare leggere le indicazioni sulla confezione). Io ovviamente preferisco i coloranti naturali, anche se hanno una colorazione più delicata: basta sostituire l’acqua con succo di barbabietola rossa o succhi di frutta molto colorati come quelli al kiwi, all’arancia rossa o arancia, o caffè

Per seguire le mie ricette su Facebook, clicca QUI e metti ‘Mi Piace’ in alto, sotto l’immagine di copertina 😉

Per leggere altre ricette sul sito web, clicca QUI e torna alla homepage 🙂

Curiosità

Ma quanti tipi di glassa esistono? E che differenza c’è tra glassa, ghiaccia, glassa reale, royal icing, glassa all’acqua, fondant, glassa fondente, zucchero fondente, giuleppe (o cileppe o giulebbe), naspro, pasta di zucchero, cioccolato plastico, marshmallow fondant?

La glassa, detta anche ghiaccia (i termini glassa e ghiaccia sono sinonimi) è una copertura a base di zucchero e un liquido (in genere acqua, ma anche latte, liquore, succo si limone, succo di frutta, etc.) utilizzata in pasticceria per ricoprire torte, biscotti, ciambelline, bignè, eclair,  muffin, donuts, cupcake e dolci di ogni genere per renderli più gustosi o semplicemente più belli e gradevoli alla vista. Appena preparata ha consistenza fluida o pastosa o più solida, tipo plastilina, a seconda del tipo di glassa, ma una volta asciugata diventa solida e compatta, dall’aspetto quasi vetroso.

Esistono molti tipi di glasse, alcuni tipi di glassa prevedono l’aggiunta di altri ingredienti quali albume d’uovo montato a neve, glucosio o miele, gelatina alimentare (colla di pesce). La glassa più tipica è quella bianca al naturale, a base di acqua, ma può essere colorata utilizzando specifici coloranti alimentari, reperibili nei supermercati più forniti o in negozi specializzati per cakedesign, oppure con coloranti naturali come ad esempio il succo di barbabietola.

In base alla sua consistenza, le glasse possono essere distinte in:

  • glasse colanti, sono fluide appena preparate, si fanno colare sui dolci oppure, se più dense, si usano per “scrivere” sui dolci e solidificano dopo pochi minuti.
  • glassa in pasta, alcune più morbide, altre più solide, dalla consistenza simile alla plastilina. Si posssono stendere con un matterello e usare per ricoprire le torte a mo’ di tovaglia, o per realizzare decorazioni solide come fiori, foglie, pupazzetti.

Tra le GLASSE COLANTI:

  • Glassa all’Acqua (o Ghiaccia all’Acqua). È preparata soltanto con acqua e zucchero a velo mescolati a freddo oppure sciogliendo lo zucchero a velo in acqua tiepida.
  • Glassa Reale,detta anche Ghiaccia Reale o Royal Icing, preparata con zucchero, albumi di uovo montati a neve e di succo di limone.
  • Glassa al cioccolato, preparata con un liquido (generalmente acqua o latte), zucchero e cioccolato (bianco o fondente) sciolti a caldo, spesso a bagnomaria. (vedi la la mia Glassa Rapida al Cioccolato).

La glassa all’acqua, la glassa reale e la glassa preparata con cioccolato bianco si possono colorare con appositi coloranti alimentari commerciali o con coloranti naturali (es. con succo di barbabietola) per realizzare particolari decorazioni. E’ inoltre possibile regolare la fluidità aggiungendo più o meno liquido: glassa più liquida per spalmare o far colare la glassa sui dolci, glassa più densa per fare disegni e decorazioni di fino in rilievo, aiutandosi con sacche da pasticciere con beccucci molto fini o con piccoli coni realizzati in carta oleata

Tra le LE GLASSE IN PASTA:

  • Glassa Fondente detta anche Ghiaccia Fondente o Zucchero Fondente o Fondant o Naspro. La Glassa Fondente si prepara a partire da uno sciroppo denso di acqua e zucchero che viene versato sul piano da lavoro, generalmente di marmo, e viene lavorato energicamente con una spatola, “strisciandolo” sul piano da lavoro avanti e indietro finché  assume l’aspetto di una pasta liscia e bianca. Anche la Glassa Fondente si può colorare con appositi coloranti alimentari commerciali o con coloranti naturali (es. con succo di barbabietola).
  • Pasta di Zucchero (spesso abbreviata con l’acronimo PDZ), detta anche Fondant, (come detto sopra, anche lo zucchero fondente viene chiamato Fondant, generando spesso confusione). La Pasta di Zucchero è preparata con zucchero a velo, acqua, gelatina alimentare (colla di pesce) e glucosio (o miele) ed ha una consistenza gommosa e molto malleabile, simile alla plastilina. E’ possibile stendere la pasta di zucchero con un matterello per ottenerne un foglio che si può stendere ad esempio su una torta e ricoprirla come se fosse una tovaglia su di un tavolo, per poi decorarla a piacere, ad esempio con decorazioni realizzate sempre in pasta di zucchero (fiori, farfalle, cuoricini, pupazzetti).
  • Marshmallow Fondant. Come aspetto e consistenza (gommosa, tipo plastilina) è simile alla Pasta di Zucchero, ma è preparata con le caramelle Marshmallow. Il Marshmallow Fondant, spesso chiamato con l’acronimo MMF, preparato infatti con le famose caramelle spugnose Marshmallow, acqua e con zucchero a velo. Ha anche gli stessi utilizzi della Pasta di Zucchero.
  • Cioccolato Plastico. Il Cioccolato Plastico come aspetto e consistenza (gommosa, tipo plastilina) è simile alla Pasta di Zucchero, ma è preparata con cioccolato bianco o fondente, zucchero a velo, glucosio (o miele) e acqua. Ha anche gli stessi utilizzi della pasta di zucchero.

Per approfondimenti  clicca su Ma Quanti Tipi di Glassa Esistono? e leggi il mio articolo! 🙂

 

Parole chiave: in quanto tempo asciuga la glassa all’acqua? glassa, glassa di zucchero, glassa di zucchero veloce, Glassa di Zucchero Velocissima, glassa di zucchero colorata, glassa di zucchero rossa, glassa di zucchero al caffè, glassa di zucchero ricetta collaudata, ricetta glassa di zucchero, ricetta glassa di zucchero facile, ricetta glassa di zucchero veloce, ricetta collaudata glassa di zucchero, ricetta glassa di zucchero senza latte, ricetta glassa di zucchero per decorare torte, ricetta glassa di zucchero a velo, ricetta glassa di zucchero per bignèricette senza cottura

33 Comments